BRACCO  ITALIANO  DI  CASAMASSIMA

Chi siamo

Antonio CASAMASSIMA vive a Mottola (Ta) dove e' nato nel Febbraio del 1956, svolgendo l'attivita' lavorativa di funzionario nella Pubblica Amministrazione.

Dagli anni ‘70 coltiva l'hobby della caccia e della braccofilia.

La voglia d'allevare nasce da passione cinofilo-venatoria  e spirito hobbistico-amatoriale, non certo  a livello imprenditoriale: al massimo 3 o 4 fattrici e 1 cucciolata, raramente 2 all'anno, vagliando scrupolosamente le linee genealogiche da utilizzare in riproduzione.

“A partire dagli anni ’70 una razza canina  in particolare ha attratto la mia attenzione sino a diventare una vera e propria passione : IL BRACCO ITALIANO.

Leggevo con attenzione gli scritti del Cav.Paolino Ciceri, del Dr.Edmondo Amaldi che venivano pubblicati sulla rivista “DIANA”, in quegli anni – in particolare – mi affascinavano le foto di Rea di Montepetrano, Unn di Zerbio, Pan delle Bandite, Bruto dei Sanchi, Bolo dei Sanchi superbi esponenti di razza in quegli anni.

Ebbi la fortuna in quegli anni di conoscere e poter dialogare con il Cav. Ciceri, il quale sia pur parsimonioso nel parlare non lesino’  consigli  e spiegazioni.

Ancora, nello stesso periodo, entrai in corrispondenza epistolare con il titolare dell’allevamento Di Montepetrano il sig.Mario Buroni, quasi contemporaneamente con Franco Sanchi  titolare dell’omonimo allevamento Dei Sanchi  dal quale ritirai il mio primo bracco italiano, un bel bianco arancio GHERI DEI SANCHI  figlio di Camp.Tommaso del Simeto x Granada dei Sanchi (figlia dell’arcinoto e plurititolato Camp.Bolo dei Sanchi) che per venaticita’ e superlative doti beccacciare contribuì a fare apprezzare la razza qui al Sud del Sud d’Italia.

A ruota segui’ l’acquisto di Ala dei Sanchi (Camp.Mercurio dei Sanchi) e Nanà della Corva (Camp.Ercole)  e le prime cucciolate rispettivamente con Camp.Polo dei Sanchi e Camp. Birt dei Ronchi, da qui le basi per richiedere e ottenere – all’inizio degli anni ’90 -  dall’ENTE NAZIONALE DELLA CINOFILIA ITALIANA e dalla FEDERAZIONE CINOLOGICA INTERNAZIONALE l’affisso “DI CASAMASSIMA”.

Da qui inizia l’avventura braccofila e il percorso cino-agonistico dei bracchi Italiani “DI CASAMASSIMA”. 

Allevamento del Bracco Italiano “di Casamassima” - riconosciuto Enci e F.C.I. - di Antonio Lucio  Casamassima

Corso Vittorio Emanuele n. 3 –  CAP 74017  Mottola (Taranto) - Puglia - Italia

© 2016 by Antonio Lucio Casamassima